4 of 5 – The Amrita Tales – Ode alla Fonte Pura – by Greeneyes & Penelope

Dear Earthlings:

 

Penelope and Greeneyes continue their dance.  The Ode is present.  Their bodies are becoming one in the ecstasy.  The liquid nature of the source of love becomes more evident.

I wish I could translate at least this part of the novella which is a poem.  Time is amiss for me, but suggestions for a good translator are welcome.  Meanwhile, the music of Italian is in the liquidity of its vowels, something for everyone to enjoy.  Imagine the “girls” at play.

Ode alla fonte pura, cont’d

E’ la vita. La danza della vita.

Più ci scivolo dentro più mi sentirò viva.

E allora esperienza. Mangiata, succhiata, leccata.

Perché è vita e tu sei come me.

Tuo il fascino della prima volta. Mia la meraviglia dello scoprire.

La tua tensione eccitante ed elettrica.

E la mia attenzione alta.

Non ferire, l’equilibrio portato oltre un limite già dimenticato .

I capelli tra le mani, la voglia trattenuta di stringere forte. Sentire che pulsi sotto di me .

Il collo. Da accarezzare e mordere.

Le parole sono diverse con una donna. Non meno sensuali o meno volgari.

Diverse.

Le labbra morbide. Tutte morbide, bagnate e scivolose .

La pelle che si struscia, le dita che scivolano, entrano.

Cercare quel punto. Trovare la forza primitiva che è in te e in me.

Anzi no. E’ te e me assieme.

Le azioni sono diverse con una donna. Non meno penetranti o meno profonde.

Diverse.

Un uomo non sa cosa sente quel corpo mentre entra con un gesto sacro.

Io sì.

Amplificato. So di te e sento di me.

Non c’è confine ora tra il tuo piacere e il mio.

Tra la tua anima e la mia.

Facciamo l’amore dell’anima mi scriverai in seguito.

Facciamo l’amore nell’anima la mia risposta.

Forza dirompente e calda.

Scoppia l’energia in quel gemito.

Vorrei che urlassi e io vorrei urlare assieme a te.

Quanto c’è di antico atavico primordiale.

Il mio animale e il tuo usciti ora.

Senza più gabbia attorno sono fiere irrispettose e prendono.

La lussuria che hai quando mi dici che stai godendo.

La lupa se la mangia.

L’impudicizia quando mi sento venire.

La pantera se la lecca.

Gattine appena abbandonate sul materasso a miagolare di estasi.

Guardo il tuo respiro.

Splende il tuo corpo ai miei occhi.

Ne voglio ancora.

Sete e sete.. la gola asciutta alla vista di una fonte che non si esaurisce.

Continua

Greeneyes and Penelope

 

Dear Earthlings:

The ecology of life is always love.  But love comes in many many different ways.  Things in nature evolve out of joy and pleasure.  And if we only acknowledged the sacredness of that, we’d have nothing to interpret as scarcity or pain.  Let’s stay tuned for that day!

Education is the heart of democracy.  And that includes education to love.  More posts on this topic.  Next is an Italian novella, Ode alla Fonte Pura, Ode to the Pure Source.  Stay tuned.  We will post every Thursday at noon.

Did you enjoy the post?  Let us know!  Yours truly appreciates your attention.  The comments box is open.

Come back!  And stay tuned for more wonders.

Namaste,

Serena Anderlini-D’Onofrio, PhD
Gilf Gaia Extraordinaire
Author of Gaia and the New Politics of Love and many other books
Professor of Humanities

University of Puerto Rico, Mayaguez

Join Our Mailing List
 
 
Follow us in the social media
Poly Planet GAIA Blog: http://polyplanet.blogspot.com/
Author’s Page/Lists all books: http://www.amazon.com/-/e/B001JS1VKA

Find us on FacebookFollow us on TwitterView our profile on LinkedInView our videos on YouTubeVisit our blog

Join Our Mailing List
http://polyplanet.blogspot.com
Please follow and like us:
Advertisements

serenagaia • December 1, 2011


Previous Post

Next Post

Auto Translation »
Facebook
Facebook
GOOGLE
GOOGLE
https://serenagaia.org/4-of-5-the-amrita-tales-ode-alla-fonte-pura-by-greeneyes-penelope">
YOUTUBE
LINKEDIN
Instagram
Follow by Email